top of page

Cadoneghe (PD): Abbiamo foto e video che provano come la segnaletica non è mai stata legale.

Pubblichiamo a memoria futura le fotografie che ci ha fatto pervenire il Signor Alessandro che ha scattato il 4 Agosto 2023 - ore 15.50 sulla SR 307 dove la Polizia Locale di Cadoneghe assieme a degli operai hanno installato finalmente la segnaletica verticale che indica il nuovo limite di 50 Km/h.

cartelli stradali
SR 307 COMUNE DI CADONEGHE - 04/08/2023

LA MAIL

mail
Mail del 04/08/2023

"Buonasera! Mi chiamo Alessandro (OMISSIS) e come gran parte delle persone purtroppo sto ricevendo da una settimana una notifica di multa al giorno, ne ho ritirata al momento una sola per eccesso ai 53 km orari, ed oggi ho trovato 4 notifiche nella cassetta! Considerando che percorro due volte al giorno lo stesso tragitto per andare e tornare da lavoro… presumo che questo sia solo un tragico inizio e sono davvero preoccupato! Volevo aggregarmi a gran voce per capire come procedere e se possiamo unirci per fare ricorso! Oggi alle 15:50 rientrando ho documentato che stavano istallando SOLO OGGI la segnaletica del nuovo limite dei 50km/h con annessa segnaletica di autovelox, ho le foto con data ed ora e video che ha fatto la mia compagna in macchina con me che possono documentare tutto davanti ad un giudice di pace… Vi allego le foto. Buona serata e attendo vostre".


LA SEGNALETICA

Precisiamo che i dati e le notizie qui riportate ad oggi non sono supportate dai documenti richiesti con formale "accesso agli atti" e che siamo in attesa di ricevere da Comune di Cadoneghe, Veneto Strade Spa, Provincia e Prefetto di Padova.

SR 307 KM.7+057 - Nuova segnaletiva verticale

Dai dati riportati sulla stampa, gli autovelox sulla strada SR 307 nel territorio comunale di Cadoneghe (PD), sarebbero entrati in funzione lo scorso 23 giugno 2023, contestualmente il COMUNE DI CADONEGHE, immaginiamo con disposizione ed autorizzazione del gestore della strada VENETO STRADE SPA ha diminuito il limite della velocità, in quel solo tratto monitorato dagli autovelox da 70 Km/h a 50 Km/h.


Questa variazione del limite della velocità, è stato attuato "casualmente" in concomitanza con l'inizio dei controlli elettronici con i due nuovi autovelox fissi posti al Km. 6+150 in direzione Padova e al Km.7+057 in direzione Castelfranco Veneto. La cittadinanza nulla sapeva, nessuna campagna informativa è stata attuata dal Comune di Cadoneghe per fare sapere ai cittadini del nuovo "piano sicurezza stradale" facendo così cadere migliaia di automobilisti nelle trappole abilmente piazzate.


Il Comune di Cadoneghe solo ieri 4 agosto ha installato la segnaletica, magari "invitato e sollecitato" da qualcuno che ha riscontrato le violazioni di legge denunciate, dopo il nostro intervento e per la forte turbativa popolare che sta creando. Questa per noi è la prova che almeno sino al 4 agosto 2023, la segnaletica verticale relativa alla indicazione del limite imposto e sulla presenza degli autovelox, NON ERA A NORMA, ERA SICURAMENTE ASSENTE / CARENTE E NON AVEVA RESO GLI AUTOVELOX "BEN VISIBILI". IL NUOVO LIMITE NON ERA STATO ADEGUATAMENTE SEGNALATO, TANTO DA FARE CADERE IN ERRORE I MOLTISSIMI CITTADINI CHE SONO STATI SANZIONATI DALLO SCORSO 23 GIUGNO 2023.


L'articolo 142 comma 6-bis Codice della Strada: "Le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocita' devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all'impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente alle norme stabilite nel regolamento di esecuzione del presente codice. Le modalita' di impiego sono stabilite con decreto del Ministro dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'interno".


GLI INCASSI DEL SINDACO

facebook
Pagina Facebook Marco Schiesaro

Ad oggi, questa abile "operazione sicurezza" del sindaco MARCO SCHIESARO, ha fatto incassare almeno 30.000 multe (a ribasso) che ammettendo fossero tutte da € 42.00, hanno fatto mettere in cassa nel bilancio del Sindaco MARCO SCHIESARO circa 1.260.000 euro ma il dato è sicuramente a ribasso infatti le nostre proiezioni danno un incasso ad oggi di oltre 2 MILIONI E MEZZO di euro dal 23.06.2023 media giornaliera € 62.500. Non male per un comune di 16.000 abitanti. Il bilancio è sistemato per ora.


DIRETTIVA M.I.T. SUI LIMITI DI VELOCITA'

La circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 777/2006 dispone che: "La necessità di imporre una limitazione deve scaturire da effettive e reali necessità, altrimenti il divieto è vissuto dagli utenti della strada come una inutile vessazione e con il sospetto NON SEMPRE INFONDATO che la finalità dello stesso non sia di natura tecnica e per il miglioramento della sicurezza, quanto dettato da un sotteso desiderio di un ricavo economico per effetto del rilevamento di numerose infrazioni. Limitazioni non supportate da effettiva necessità sottraggono anche dignità e validità al divieto imposto, riducono la fiducia degli utenti della strada nei confronti degli enti gestori della stessa, visti come soggetti che sfuggono alle loro responsabilità scaricando sempre e comunque l’onere della sicurezza solo sull’utente, determinando così una diseducativa perdita di credibilità su tutte le limitazioni imposte, con conseguente mancato rispetto del limite anche nei casi in cui esso è determinante ai fini della sicurezza. Peraltro l’esperienza insegna che l’imposizione di limiti massimi di velocità più bassi del normale non sempre sono associati ad una maggiore sicurezza, anzi, sono sistematicamente disattesi, dando luogo alla diseducativa sottovalutazione della segnaletica prescrittiva e, spesso, alla irrogazione di sanzioni che non hanno reale fondamento".


IL GESTORE VENETO STRADE SPA

cavinato
Post Cons. Regionale Elisa Cavinato

Immaginiamo che il tratto di strada in questione della SR 307, sia passato alle dirette responsabilità del Comune di Cadoneghe e delimitato dal Gestore Veneto Strade Spa, quale “tratto interno” / centro abitato ai sensi dell’art. 4, Cod. Strada e art. 5, comma 3, lett. a), Reg. Esec. Cod. Strada.


Comunque sia Veneto Strade spa che avrà annusato "puzza di bruciato" mette le mani avanti per voce del Consigliere Regione Veneto, Elisa Cavinato, che sui social è intervenuto, sempre il 4 agosto scrivendo: "Per rispondere a quanti mi hanno chiesto informazioni in merito alla SR 307 in particolare al tratto che va dal Km 5+348 al Km 8+826 nel Comune di Cadoneghe: da metà giugno 2023 questo segmento di strada è stato ceduto al Comune pertanto Veneto Strade non percepisce i proventi delle sanzioni che arrivano dai due autovelox recentemente installati. Inoltre la società Veneto Strade non ha acquistato tali dispositivi, ma ha redatto la dovuta istruttoria a fronte della richiesta pervenuta".


SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Bình luận


bottom of page