top of page

IL SINDACO DI QUERO VAS NON ACCOGLIE L'AUTOTUTELA MA INTANTO SISTEMA LA STRADA.

L'AUTOVELOX CHE REGALA OLTRE UN MILIONE DI EURO E' ILLEGITTIMO PER NUMEROSE CARENZE DI LEGGE, DALLA ASSENZA DI VERIFICA PRIMA METROLOGICA (OMOLOGAZIONE) ALLA POSTAZIONE IN ASSENZA DI BANCHINA PER FINIRE CON IL PALESE OCCULTAMENTO DELLO STRUMENTO E INTANTO METTE SOTTO ACCUSA IL GIUDICE DI PACE DI BELLUNO.

PREMESSA

Nel 2021 Bruno Zanolla, Sindaco di Quero Vas in Provincia di Belluno, piccolo paese di 3000 anime ai piedi delle Dolomiti, ha dichiarato al Ministero dell'Interno proventi per sanzioni elevate con due autovelox, per quasi un milione di euro e nel 2022 (a breve) scopriremo che ne ha portati a casa molti ma molti di più.


L'autovelox in questione, quello nascosto palesemente dalla galleria nella S.P.1 Bis in località Madonna del Piave - al Km. 12+737, è stato dichiarato illegittimo ben 6 volte dal Giudice di Pace di Belluno, che ha annullato le sanzioni elevate.


L'APPELLO DEL SINDACO

Il Sindaco Zanolla al contrario, utilizzando sempre i soldi pubblici ovviamente, non ci stà e dichiara pubblicamente che in nome della sicurezza è tutto a norma l'autovelox è legittimo e promuove appello su appello al Tribunale di Belluno, descrivendo come riportiamo testualmente, l'operato del Giudice di Pace Dr. Schioppa IN VIOLAZIONE DI VARIE DISPOSIZIONI NORMATIVE:


"...La decisione emessa dal Giudice di Pace Dr. Fabrizio Schioppa, appare tuttavia, non solo emessa in violazione di varie disposizioni normative, ma anche in contrasto con gli insegnamenti giurisprudenziali di cui meglio si dirà; motivi tutti per i quali se ne impone la riforma..." continua....


Quindi per il Sindaco Zanolla, il Giudice di Pace di Belluno se non abbiamo male interpretato quanto scritto in uno dei suoi appelli, emetterebbe sentenze in violazione di varie disposizioni di legge... lasciamo al lettore ogni ulteriore pensiero in merito.


Solo per una questione di equità di informazione comunichiamo al Sindaco Zanolla, che la CORTE COSTITUZIONALE ha chiarito la responsabilità del Magistrato nel prendere decisioni che non perserguono la legge e la CORTE DI CASSAZIONE, dal 2007 al 2023 ha emesso almeno 25 sentenze che danno un chiaro indirizzo giurisprudenziale sulla necessità ed obbligatorietà della verifca prima metrologica, ovvero della omologazione degli autovelox, dichiarando non sufficiente una mera approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Non riteniamo quindi che il Dr Schioppa, abbia, come dice il Sindaco Zanolla, emesso sentenze in contrasto con le vigenti normative di legge.


ISTANZA DI SOSPENSIONE IN AUTOTUTELA


Nelle scorse settimane, dopo le ennesime sentenze che dichiaravano illegittimo l'autovelox, abbiamo inviato anche al Sindaco Zanolla, una formale richiesta di sospendere l'utilizzo dell'autovelox per le riscontrate violazioni di legge con il quale lo sta tutt'oggi utilizzando. Pubblichiamo la risposta con il quale il Sindaco rigetta la nostra richiesta, adducendo come giustificazione, che il Tribuale di Belluno ha annullato una sentenza del Giudice di Pace di Belluno. Cita infine ma senza menzionarle nel dettaglio, poichè non esistono, alcune presunte sentenze della Corte di Cassazione che a suo dire, avrebbero legittimato l'utilizzo di autovelox analoghi a quello in uso al Comune di Quero Vas. Ma ripetiamo chiedendo siano menzionate queste sentenze che non ci risulta affatto, anzi come predetto, l'indicazione giurispurdenziale della Cassazione sancisce la nostra tesi senza ombra di dubbio e noi le sentenze le citiamo di seguito:

CARENZA REQUISITI STRADALI

Ma c'è di più, tra le varie VIOLAZIONI DI LEGGE con le quali il Comune di Quero Vas stà utilizzando l'autovelox in questione, vi è anche la ASSENZA DI REQUISITI DELLA STRADA, DI CUI POTETE LEGGERE I DETTAGLI NELL'ARTICOLO DEL 11.11.22.

con il quale avevamo già indicato illegittima la posizione dell'autovelox per assenza di requisiti della S.P.1 Bis che risultava priva di banchina e quindi era illegittimo autorizzare l'uso dell'autovelox senza la presenza di personale di Polizia. Per avvalorare le nostre tesi legali veniva presa come riferimento una recente sentenza della Cassazione.


Il Sindaco Zanolla non ci ha risposto, anche perche non avremmo saputo cosa poteva dirci in merito... ma ha persistito a depositare sempre a spese dei cittadini appello su appello ai ricorsi del Giudice di Pace di Belluno e di questo aspetto ne stiamo approfondendo di più con la Corte dei Conti per capire se tutto risulterà legittimo.


Ma attenzione attenzione... assieme agli appelli il Sindaco Zanolla da qualche giorno ha dato il via a dei lavori di sistemazione della strada, avvalorando cosi le nostre accuse con le quali la reputavamo non conforme e priva dei requisiti previsti per legge.


Oggi il Sindaco cerca di procurare i requisiti della strada sistemandola per legittimare l'autovelox?


Bravo Sindaco questa si chiama SICUREZZA STRADALE !!! SE PER CASO VOLESSE ANCHE METTERE L'AUTOVELOX VISIBILE E NON OCCULTATO E VOLESSE APPORRE LA SEGNALETICA VISIBILE ANCHE DI NOTTE COME PREVEDE LA LEGGE GLI SAREMMO TUTTI GRATI!!!








137 visualizzazioni

コメント


bottom of page